• Monica

Caratteristiche di un logo efficace e professionale.

Aggiornato il: 25 nov 2020


Di quanti loghi hai bisogno?

"In che senso quanti, non ne basta uno?"

Ehm, in realtà no.

Neppure se fatto bene (e per fatto bene intendo solo una cosa: in vettoriale. Qualsiasi altra opzione non è ammissibile e non si potrà definire professionale... sì, soprattutto se è stato creato con Canva o simili e soprattutto se quello che hai in mano è soltanto un file in .jpg!) In realtà ti ho fatto una domanda trabocchetto e provo a spiegarti perché. Partiamo dall'inizio: quando parliamo di logo intendiamo quel simbolo che rappresenta graficamente tutto il tuo brand, ma che è capace anche di comunicare immediatamente chi sei, che cosa fai e come.


Dal punto di vista prettamente estetico ogni brand è differente e un determinato stile grafico non potrà mai essere quello più adatto, a prescindere.

Ciò che rende efficace un logo è la strategia che ha alle spalle.

Ecco perché trovo del tutto assurdi e perfino ingannevoli tutti quei portali che promettono "Loghi gratis in 3 minuti": inserisci il tuo nome, indichi la tua categoria di appartenenza e lasci che l'algoritmo estragga pressoché a caso fra un database di clipart e di immagini stock... A quel punto meglio non averlo un logo, dico sul serio. Anche perché alla fine di questa procedura potrai scaricare soltanto una semplice immagine in .jpg in bassa risoluzione; se invece - com'è normale che sia - desideri aggiungere la versione in vettoriale, ovviamente dovrai pagare una cifra extra!


Identikit di un logo professionale


Quindi, se non hai un ancora un vero e proprio logo e, prima o poi, pensi che sarà necessario affidare a un professionista il suo restyling, ho preparato per te un elenco di tutte le caratteristiche che un logo efficace e professionale deve avere: . l'ho già detto ma lo ripeto per sicurezza, che male non fa: deve essere in vettoriale, ovvero realizzato con un software apposito (il più comune è Adobe Illustrator), in grado di conservare tutte quelle informazioni che compongono e definiscono l'immagine e che ne consentono il suo ridimensionamento. Ecco il punto fondamentale: un file .ai potrà essere rimpicciolito e ingrandito a piacimento, quante volte vuoi e come vuoi, senza perdere qualità e definizione.


. Deve essere leggibile e chiaro: eviterei l'uso di font troppo artistici e presterei sempre la massima attenzione al bilanciamento di logotipo e pittogramma. Non sempre un logo fatto bene ha bisogno di avere anche un disegno al proprio interno, anzi... quasi mai per come la vedo io! [se non sai che cosa sono, qui trovi il mio Glossario del Brand Design!]

. Non dovrebbe contenere troppi colori e quelli utilizzati devono rispecchiare la tua brand palette.

Inoltre, dovrai avere sempre almeno una versione in negativo e una in bianco e nero (da usare, ad esempio, sulle foto).


. Non "viaggia" mai da solo! Eccoci al punto dal quale siamo partiti: un grafico che ti fornisce tutti i file di lavorazione e tutti i formati necessari (immagini raster -.jpg, .png con trasparenze- .eps, .pdf e file in vettoriale) non ti sta facendo un favore, ma sta solo svolgendo il suo dovere! Inoltre, non ti basterà un logo principale, ma a seconda degli usi, delle dimensioni, dei contesti e dei formati, avrai bisogno di almeno una o due variazioni (loghi secondari) e di un submark (una versione ridotta del tuo logo originale, che ne riprende lo stile, i colori e i font e che lo rielabora in altra forma e in dimensioni più piccole). Pensa, ad esempio, ai diversi spazi a disposizione su una carta intestata, sul biglietto da visita, sui Social... Quelli elencati sono tutti strumenti indispensabili per comporre un'immagine coordinata che sia davvero efficace e professionale.


Ma non finisce qui, perché vi sono altri elementi essenziali che secondo me dovrebbero essere inclusi in un pacchetto di Brand Identity & Logo design, come:


. una palette completa di tutti i codici colore necessari, in base agli usi e ai contesti (Pantone, CMYK, RGB e HEX... se non sai in cosa differiscono, te ne parlerò molto presto, promesso!);


. eventuali icone per il web e i Social;

. pattern e texture;


. file aperti e template modificabili (es. Welcome Guide per i tuoi clienti, modelli di preventivi...); . una selezione tipografica di font;


. e infine, una GUIDA dettagliata, completa ed esaustiva, che ti consenta di conoscere ogni aspetto del lavoro appena concluso e che ti dia gli strumenti per utilizzare al meglio il tuo nuovo logo!

--

Se questo post ti ha aiutato a chiarirti le idee e pensi che sia finalmente giunto il momento di dotarti di tutti gli strumenti necessari per la tua comunicazione, puoi scegliere uno dei miei pacchetti di Branding: scopri quello che fa per te!

Se invece hai ancora troppi dubbi, non sai da che parte iniziare e pensi di aver bisogno di una guida, puoi scegliere una mia Consulenza personalizzata di 1 ora.


52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • Instagram - momowedgraphicdesign
  • Facebook - momowedgraphicdesign
  • pinterest - momowedgraphicdesign

© 2017-2020 MOMO WED

Milano, MI - Italia

P.IVA 11011470967